Facebook
Twitter
LinkedIn
Redazione

Dal 1° marzo all’8 settembre 2024 Il MUDEC di Milano offre al pubblico Exposure. Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina, grande progetto espositivo trasversale realizzato a cura di Katya Inozemtseva e Sara Rizzo con la collaborazione delle conservatrici e dei conservatori del museo.

La mostra si dipana in tre spazi distinti del MUDEC ponendo come tema centrale la vetrina, elemento definitorio del concetto di collezione ed esposizione, strumento e oggetto simbolico attorno al quale si è evoluta l’idea stessa di museo.

Tre sono anche i momenti principali del discorso espositivo: Mariana Castillo Deball invade con l’installazione site-specific Luce dietro tracce incompiute l’iconica Agorà; Theo Eshetu dispiega il progetto Crocodile on a ceiling all’interno delle sale della Collezione Permanente; al termine del percorso museale, nelle Sale Focus, si sviluppa invece in cuore di Exposure attraverso una esplorazione storica dell’uso della vetrina e opere di importanti artisti internazionali come Damien Hirst e Monia Ben Hamouda che propongono una rilettura attuale degli strumenti di esposizione museale.

La mostra è raccontata nel secondo numero del magazine MU – MUDEC United, attraverso interventi legati al progetto espositivo e approfondimenti tematici relativi all’idea dell’esporre e dell’esporsi, e affiancata da un importante public program composto da eventi, incontri, workshop e podcast che culminerà attraverso puntuali connessioni  con il convegno internazionale Public Art Inside Out, organizzato presso il MUDEC il 7-8 maggio 2024, in collaborazione con il Getty Conservation Institute (GCI) di Los Angeles.

 

EXPOSURE. Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina
1 marzo 2024 – 8 settembre 2024
MUDEC, Via Tortona 56, Milano

www.mudec.it

@mudec_official

Immagine di copertina: EXPOSURE. Arte, culture, moda dentro e fuori la vetrina, Exibition view (Monia Ben Hamouda con l’opera Monument to Vulnerability IV) – Courtesy MUDEC – Museo delle Culture ©Jule Hering

 

Scopri qui i nuovi contenuti di ArteIn

Ti potrebbe interessare